Tutto su Bonsai, Bonsai luce.

Tutto su Bonsai, Bonsai luce.

CHI BONSAI
Con Tom Regan

Bonsai è un’esperienza personale e chi ti dice in modo diverso, non ha avuto la "esperienza bonsai." Tuttavia, attraverso i nostri decenni di intenso interesse e tremendo amore di bonsai, abbiamo scoperto che vi è una notevole quantità di soddisfazione personale da guadagnare dalla condivisione nostro interesse con gli altri. Il modo in cui lo vediamo è che più persone che diventano interessati a bonsai, più opportunità che si presenteranno per noi per condividere la nostra amata interesse. Questo è ciò che questa sezione del nostro sito web è tutto: condividere il nostro interesse. Quindi, se siete interessati a bonsai, o conosci qualcuno che è, vi invitiamo, attraverso i seguenti articoli e voci, da condividere con la nostra famiglia – qui a Bonsai Boy Nursery – nell’esperienza bonsai.

Come spesso si deve Water? – Quando la gente a piedi nel nostro vivaio, questo è, senza eccezioni, la domanda più. Purtroppo, non c’è una risposta semplice. Come spesso si deve innaffiare un albero dei bonsai dipende da diverse variabili: il tipo di albero è, in quale periodo dell’anno è, dove è il vostro albero mantenuto, dove abiti, e più di pochi altri. Irrigazione bonsai è una costante equilibrio tra il troppo e troppo poco.

Come si dovrebbe acqua? – Il "migliore" modo di acqua è al primo bagnare il terreno un poco, ciò migliora la capacità del suolo di assorbire una maggiore quantità di acqua, e quindi si dovrebbe acqua accuratamente finché il suolo è saturo. Assicurarsi che l’intera massa di terreno si bagna – ogni volta – che si acqua e attendere l’eccesso di corto di fori di drenaggio per essere sicuri.

Che tipo di acqua si dovrebbe utilizzare? – Acqua il tuo nuovo bonsai con acqua di rubinetto a temperatura ambiente, perché l’acqua fredda ha il potenziale di scioccare le sue radici. Se avete la possibilità e il tempo per raccogliere la pioggia per l’acqua, che è grande, ma è inutile a meno che l’acqua nel vostro quartiere è inadatto a bere – e, se lo è, si potrebbe prevedere il passaggio te e il tuo bonsai in qualche luogo più sicuro.

Quanta luce fa un Bonsai Richiede? Fornire la giusta quantità di luce per il tuo bonsai è fondamentale per mantenerlo sano. Tuttavia, non ci sono risposte semplici su quanto bonsai leggere in genere "richiedere". esigenze di luce sono specifici per il tipo di albero e sono ulteriormente dipendono variazioni specifiche nella posizione sono tenuti – vale a dire la vostra casa. E ‘una buona idea parlare con il vostro fornitore di bonsai locale o un compagno appassionato di bonsai che ha esperienza cresce bonsai in un ambiente molto simile al proprio.

Che tipo di luce artificiale si deve fornire? – Un coltiva la luce e il timer sono una soluzione semplice per la fornitura di luce supplementare. Impostare il timer per 12 a 16 ore di illuminazione supplementare e posizionare i vostri bonsai entro 1 a 4 pollici della vostra fonte di luce.

Ancora una volta, parlando a un fornitore locale o bonsai appassionato è inestimabile. Se possibile, visitare le loro case a guardare in realtà ai loro quesiti e chiedere.

Perché è importante per Umidità Bonsai? – Anche se bonsai da interno rallentare la loro crescita in inverno e non hanno bisogno di molta acqua, che ancora richiedono l’umidità sufficiente. Umidità aiuta a ridurre la perdita di acqua attraverso i processi di traspirazione. La traspirazione avrà un effetto negativo sulla capacità del bonsai a trattenere l’acqua e rimanere in buona salute.

Come può Umidità essere migliorato? – Il clima a volte secco di una casa o un appartamento può essere modificato a beneficio vostro albero bonsai. Posizionando il bonsai su una "vassoio di umidità" piena di ciottoli decorativi, che dovrebbero essere tenute a umido in ogni momento, contribuirà ad aumentare i livelli di umidità. Un’altra soluzione è appannamento regolare. Appannamento è il metodo più comune di umidificazione. Essa ha l’ulteriore vantaggio di rimuovere la polvere dal bonsai, che blocca la luce solare e interferisce con lo scambio di ossigeno e anidride carbonica. Assicurarsi di nebbia con acqua a temperatura ambiente per evitare scosse.

Che altro è utile per prevenire condizioni di asciutto? – Mantenere i vostri alberi bonsai da interno lontano da porte ventilate, finestre e fonti di calore, come prese d’aria, radiatori e caminetti; a
evitare rapidamente essiccazione. Mentre più la luce del sole è desiderabile, può seccare la bonsai. Così, il mantenimento di un programma di irrigazione durante l’inverno è altrettanto importante quanto durante l’estate.

Cosa fa N-P-K Stand For & Che cosa fa? – N – azoto è responsabile per le dimensioni e la quantità di nuova crescita e, in una certa misura, il colore verde delle foglie. L’azoto è necessario per la divisione cellulare e, anche, di produzione della proteina. P – Il fosforo è anche necessario per la divisione cellulare ed è associata con una buona crescita delle radici e la fioritura. K – Potassio attiva gli enzimi cellulari ed è correlato con l’attività complessiva delle cellule sane.

Bonsai fertilizzante Note – Acqua sempre il bonsai a fondo prima di concimazione e non usare mai fertilizzante su un albero secco.
Mai fertilizzare un albero malato, come fertilizzante non è la medicina.
Quando avete finito una bottiglia di fertilizzante, è una buona idea per l’acquisto di una marca diversa, visto che tutti contengono diverse quantità di oligoelementi e minerali. Esporre il tuo bonsai di diverse quantità di questi elementi in tracce importanti e minerali è molto vantaggioso.
Se non siete sicuri di quanto fertilizzante da usare, seguire le indicazioni sull’etichetta e non usare mai più di quanto raccomandato.
Fertilizzante è una buona cosa, ma troppo è una brutta cosa.

Che la parola "Bonsai", Che si pronuncia "osso Sigh", È costituito da due caratteri giapponesi: "Bon" Vassoio senso e "Sai" impianto di significato, che quando tradotto letteralmente significa: impianto vassoio. Naturalmente, la coltivazione dei bonsai è avanzata molto sin dal suo inizio umile come piante in vassoi.

Che un terremoto è responsabile per lo spostamento della "epicentro" della coltivazione dei bonsai in Giappone. Nel 1923 un terremoto di magnitudo 8,3 ha devastato l’intera regione di Kanto del Giappone. Distruggere vaste porzioni delle due più grandi città: Tokyo e Yokohama; insieme a un maggior parte delle attività commerciali bonsai. Di conseguenza, la comunità imprenditoriale bonsai, nel tentativo di salvare i loro mezzi di sussistenza, collettivamente, ha acquistato un tratto di terra al di fuori di Tokyo, nella regione di Omiya, dove le loro attività una volta fiorivano. Quindi, un nuovo epicentro della coltivazione dei bonsai in Giappone è stato creato (che esiste e prospera fino ad oggi).

Che nel 1976 il popolo del Giappone, in onore della celebrazione del Bicentenario USA, presentato in America 53 bonsai inestimabile e 6 pietre visualizzazione notevoli. Questi doni sono stati a diventare il fondamento della nostra collezione nazionale. Questo magnifico gruppo è ospitato presso il Bonsai e Penjing Museo Nazionale, che si trova all’interno della statunitense National Arboretum, a Washington Da allora è diventata la più grande collezione del suo genere – bonsai alloggi da tutto il mondo!

Come può Temperatura essere monitorati? – Il termostato sul muro è un buon punto di partenza. Tuttavia, un piccolo termometro può meglio controllare la temperatura effettiva del microambiente che il vostro albero bonsai si trova in. La maggior parte dei centri di giardinaggio avranno piccoli termometri a disposizione per un prezzo ragionevole e l’acquisto di una coppia è un investimento utile, soprattutto se si trovano i bonsai da interno in un paio di diverse zone della vostra casa.

Che cosa è utile per evitare Temperatura fluttuazione? – Porte, finestre, ventilatori, sistemi di riscaldamento e corridoi ariosi saranno tutti influenzare la temperatura effettiva di una particolare area. E ‘importante per la salute delle bonsai per essere mantenuto a temperatura costante. Un calo improvviso della temperatura, così come, un picco improvviso di temperatura possono danneggiare i vostri alberi bonsai da interno. bonsai da interno non dovrebbero essere tenuti vicino a una porta che viene spesso aperta durante i mesi invernali per evitare correnti d’aria fredda nocivi. E ‘importante leggere la guida di cura che viene fornito con il tuo bonsai contribuire a stabilire le condizioni migliori per mantenere un bonsai sano e fiorente.

Come può Circolazione dell’aria essere migliorato? – Se il bonsai è tenuto al chiuso o all’interno di una serra, si potrebbe considerare di lasciare una porta aperta, o rotto, e un ventilatore, o ventilatori, in esecuzione. Spruzzo e appannamento vostro bonsai fuori regolarmente aiuterà a rimuovere tutta la polvere e detriti dal fondo e le cime delle foglie, permettendo che il vostro bonsai a "respirare" liberamente e di continuare i suoi processi fotosintetici.

BE DI COSCIENZA – Se si hanno difficoltà a respirare in una zona limitata, quindi è il vostro bonsai.

PARASSITI & MALATTIA

Come posso trattare Parassiti & Malattia? – Purtroppo, anche il bonsai appassionati più attenti è probabile incontrare un certo tipo di parassiti o malattie durante i loro sforzi. E ‘più sano per il tuo bonsai da trattare per i parassiti e le malattie in fasi incrementali di aumento della tossicità.
La prima cosa da provare a cambiare è l’ambiente corrente dei vostri bonsai. Questa tecnica è il più semplice e più sicuro. Molto spesso un cambiamento di posizione può aiutare un bonsai in difficoltà e se non lo fa, per lo meno, si sa che il problema del bonsai non è probabilmente ambientale.
Il secondo passo incrementale sarebbe quello di provare, se possibile, di introdurre controlli biologici come le coccinelle. Coccinelle sono di alcun pericolo per il tuo bonsai e mangeranno quasi tutti i parassiti che sono. Naturalmente, questa tecnica è limitata a posizioni esterne.
Il terzo scatto sarebbe usare sostanze chimiche, anche nei livelli di crescente tossicità. Per cominciare, si può provare a spruzzare una soluzione molto lieve di acqua calda e sapone liquido per stoviglie sui vostri alberi. Questa tecnica è un modo eccellente per prevenire una grande varietà di malattie e aiuta a scoraggiare molti tipi di parassiti. Più applicazioni possono essere necessarie per raggiungere e mantenere un bonsai sano, ma la ricompensa sarà lontano-pesare gli sforzi.
Il quarto passo incrementale sarebbe quello di provare a utilizzare un sapone insetticida delicato come il nome del marchio: più sicuro. Questo sapone derivato polivalente offre un controllo effettivo sulla maggior parte dei parassiti. Questo tipo di insetticida è uno dei più mite e più sicuro, per gli esseri umani, gli animali e bonsai – una sorta di vitale importanza, soprattutto se si hanno bambini e animali domestici.
Il passo incrementale di "ultima risorsa" sarebbe quella di utilizzare un vero "chimico" spray, come ad esempio: insetticidi di Schultz. Deve essere maneggiata con cura e utilizzato secondo le raccomandazioni del fabbricante.

Una Nota Su Parassiti & Malattia? – Quando e se vi trovate a fissare un ospite indesiderato al vostro bonsai, mantenere la calma e poi preso il telefono e contattare il fornitore di bonsai locale o un appassionato di bonsai locale e chiedere consigli esperti. I visitatori potranno lasciare prima e il vostro bonsai vivranno più a lungo.

Quali tipi di contenitore più appropriato? – Se il bonsai è completamente sviluppato a vostra completa soddisfazione e si sta preparando a mostrarlo, allora è sicuramente il momento di scegliere un piatto di visualizzazione. Mostra vasi sono di solito in ceramica, perché devono essere a prova di gelo, e sono disponibili sia con una glassa o un rivestimento non smaltato. Il piatto di visualizzazione più adatta è quella che esalta e non mette in ombra la bellezza del vostro bonsai pregiato.
Il tipo più appropriato di piatto è un’estetica, così come, una considerazione grado e dipende in larga misura dal tipo di bonsai state visualizzando e le sue esigenze orticole. La bellezza di un decidua o bonsai fioritura è notevolmente migliorata in abbinamento con una pentola vetrato di un bel colore morbido, come ad esempio: azzurro, crema, o verde. Conifere e sempreverdi bonsai se abbinato con un piatto smaltato di colore austero, come ad esempio: marrone, argilla grigia o rossastro, sono percepiti in un modo che riflette l’ambiente severo del loro habitat naturale.
La lunghezza del vostro vaso bonsai dovrebbe essere in relazione diretta con l’altezza del vostro bonsai. Un bonsai alto, in genere, richiede un lungo pot. In concomitanza, la profondità del vostro piatto dovrebbe essere relativo allo spessore del tronco dei vostri bonsai. Un grosso tronco di solito comanda una pentola più profondo.
Naturalmente, le linee guida dimensioni sono solo che – linee guida. Le esigenze della vostra specifica varietà di bonsai detterà, per la maggior parte, la dimensione del piatto del display è possibile utilizzare in modo sicuro.

Come sono Pots Pertinente? – La caratteristica più pertinente di pentole è che la loro forma deve seguire la loro funzione. Se un piatto non può sostenere i vostri bonsai, allora davvero non importa quanto è buono appare, perché sarà presto vuoto.

Che la corteccia di un albero ha tre funzioni molto importanti e funzionale: è impermeabile, quindi impedisce fuoriuscita dal floema; Ospita anche piccole strutture, dette lenticelle, che permettono l’albero di respirare; e terza funzione della corteccia è quello di proteggere il floema da tutti i tipi di urti, abrasioni e attacchi da parassiti; compresi insetti e funghi.

Tale ferite bonsai non guariscono nello stesso modo come le ferite di esseri umani e / o animali. Vale a dire, gli alberi non sono in grado di riparare il tessuto danneggiato; invece continuano a produrre un nuovo strato di cellule con ciascuna crescita anni, fino a quando le ferite è interamente ricoperta. La durata di questo processo ‘guarigione’ prende dipende dalle dimensioni della ferita e la dimensione complessiva di ogni nuovo anello crescita annuale.

Strumenti per Bonsai

Che tipo di Bonsai strumenti funzionano meglio? – Vi è uno strumento specifico bonsai per ogni attività bonsai specifica e usando lo strumento corretto è il "migliore" strumento e il modo migliore per ottenere i risultati corretti. Strumenti per la pratica del bonsai sono stati in giro per tutto il tempo come bonsai in sé – migliaia di anni. Quindi, non è necessario, né pratico, per un principiante bonsai acquistare un set completo di strumenti bonsai. Come il vostro interesse nella coltivazione dei bonsai cresce, in modo opportuno la vostra collezione di strumenti bonsai. Con ogni nuova bonsai si sforzano di intraprendere, sarà inevitabilmente acquistare gli strumenti necessari per svolgere adeguatamente questo sforzo – credetemi.

Che tipo di strumento In caso di acquisto prima? – Prendere in considerazione un paio di cesoie come primo strumento di bonsai. Essi vi permetterà di mantenere il vostro nuovo bonsai ben curati e stile. cesoie Bonsai sono disponibili in molte categorie di qualità e anche un grado di medio livello è relativamente poco costoso e molto facile da mettere a frutto.

Che tipo di strumento In caso di acquisto successivo? – Come il tuo interesse per bonsai intensifica, e senza dubbio sarà, si dovrebbe considerare seriamente l’acquisto di un cutter ramo concava prossimo. La taglierina concava ramo, molto simile a forbici – e la maggior parte di tutti gli strumenti bonsai – è disponibile qui a Bonsai Boy- in una serie di categorie di qualità e un paio di diverse dimensioni. La funzione principale o l’uso di una fresa ramo concava è quello di rimuovere rami. Come suggerisce il nome, la forma del marchio taglio sinistra sul tronco o ramo è concava. Se usato correttamente, il cutter ramo concava lascia una ferita che è un po ‘più alto di quello che è più largo e leggermente concavo; e questo favorisce la guarigione rapida e uniforme della ferita, con molto poco cicatrici. La fresa ramo concava è indispensabile per bonsai e una grande "Il prossimo" strumento.

Altri strumenti dovreste & Considererà? – Un paio di forbici gemma, setacci suolo, frese manopola, tronchesi, un gancio radice, e tronco bender saranno tutti presto strumenti necessari e desiderati. L’arte del bonsai è uno che cresce con te, in senso letterale e figurato. Come il vostro interesse bonsai cresce, così anche, sarà la vostra conoscenza, livello di abilità e strumento di raccolta.

Nome botanico – Tutte le piante hanno un nome che è unico per loro e questo è spesso chiamato il nome botanico, anche se alcune persone preferiscono usare il termine: nome latino o il nome scientifico, invece. nomi delle piante sono basati sulla lingua latina, che è stato considerato il linguaggio universale nel corso del 18 ° secolo, quando la stragrande maggioranza della "denominazione" di impianti di recente scoperta stava prendendo posto. nomi botanici sono descrittivi. Essi descrivono molte caratteristiche specifiche di tale impianto come ad esempio: il luogo di origine, colore, portamento, dimensioni foglia, corteccia texture, etc.
nomi botanici tutti hanno due parti principali: un nome (generica) genere e un nome di specie (specifico):

Genere – La famiglia di genere o vegetale. Le piante dello stesso genere sono strettamente correlati (famiglia). Le piante nello stesso genere hanno caratteristiche simili, in modo che quando si vede lo stesso nome del genere saprete automaticamente qualcosa circa la pianta. Piante in allo stesso genere possono incrociarsi tra loro e se lo fanno pianta risultante è un ibrido (vedi sotto). Esempio: Acer – acero

Specie – Una specie è quelle piante che sono gli stessi e produrrà progenie vitale. Piante in stessa specie incrociano sempre con l’altro. Questa certezza effettua una specie specie. Le piante all’interno di una specie può, a causa delle loro differenze ambientali, climatiche e del suolo, variare in alcune piccole modi, come ad esempio: diverso colore delle foglie, dimensione, forma, ecc così, di conseguenza, all’interno di ogni specie si può avere: sottospecie, varietà, cultivar ed ibridi. Esempio: Acer Palmatum – acero giapponese

Sottospecie – Una sottospecie è una varietà all’interno di una specie che presenta caratteristiche identificabili diverse dalle altre sottospecie. Di solito è geograficamente separata dalle altre sottospecie. Questi sono ancora in grado di produrre progenie vitale quando due sottospecie all’interno della stessa specie di piante sono riuniti. Esempio: Acer palmatum ssp. amoenum – acero rosso giapponese "Oshio Beni"

Ibrido – Un ibrido è una fusione di due specie diverse, di solito l’allevamento tratti desiderabili nel nuovo impianto. Quando specie diverse all’interno di una famiglia o di diverse famiglie producono prole, i nuovi impianti sono chiamati ibridi. Esempio: Acer x conspicuum ‘Silver Vein’ – Snake-corteccia d’acero

Cultivar – cultivar sono piante che hanno caratteristiche desiderabili per la persona "coltivando" loro. Queste caratteristiche desiderabili sono stati volutamente selezionati e possono essere riprodotti in modo affidabile in impianti in corso di coltivazione controllata. Molte cultivar sono il risultato di un’attenta l’allevamento, la produzione di ibridi che hanno foglie desiderabili, fiori o le abitudini di crescita. Per continuare il desiderato attributo, innesto, stratificazione o talee vengono utilizzati per propagare le cultivar. Cultivar sono valutate, perché assicurano che una pianta sarà esattamente come la pianta di nome ricercato. Esempio: Acer Palmatum Dissectum – Laceleaf Weeping acero giapponese

Le informazioni descrittive inerente punto di vista botanico è importante per l’apprendimento e la localizzazione di un impianto specifico.

Avere una familiarità che lavora con la terminologia bonsai vi permetterà di esprimere in modo efficace tutti gli aspetti della vostra attività bonsai agli altri, sia più o meno abile di te stesso, nella comunità bonsai. La seguente lista di parole e definizioni vi aiuterà sulla strada per diventare fluenti nella lingua unica del bonsai:

Fotosintesi – Bonsai alberi e piante in generale, utilizzare l’energia della luce del sole per convertire l’anidride carbonica e l’acqua in glucosio e ossigeno. Questo processo è chiamato fotosintesi e senza "esso" non ci sarebbe "noi", Quindi in un senso molto reale, bonsai è vita! La fotosintesi si svolge nelle parti verdi di alberi e piante, le foglie. Il colore verde delle foglie viene dalle molecole di clorofilla nei cloroplasti.

Cloroplasti – cloroplasti contengono i pigmenti fotosintetici vivificanti essenziali. Ogni cloroplasto è come una piccola fabbrica di carboidrati e di questa piccola fabbrica arriva il cibo per la pianta, o un albero bonsai, e praticamente ogni altro essere vivente sulla terra – te e me compreso. Carboidrati creano più di quanto sia necessario per eseguire il processo di fotosintesi e questo "eccesso" materiale di carboidrati viene convertito in amido. (Un carboidrato importante è lo zucchero o il glucosio -. Il materiale di base di combustibile e costruzione per gran parte della vita)

Xylem – xilema è il principale tessuto conduttore acqua di alberi e piante vascolari. Il xilema partecipa anche la conservazione degli alimenti e la conduzione di minerali vitali alle foglie.
Insieme xilema e floema formano un sistema continuo di tessuto vascolare estende attraverso l’impianto.

Floema – floema è la parte del sistema vascolare nelle piante, costituito da celle disposte in tubi allungati vivente, che trasporta lo zucchero e altri nutrienti organiche in tutto l’impianto. Il floema è il principale tessuto cibo-conduzione di piante vascolari.

È Bonsai, davvero, interconnesso alla vita? – In tutta serietà, senza alberi e le piante non ci sarebbe vita sul pianeta Terra. Per me, bonsai fa vivere su questo pianeta caotica e frenetica dei nostri più tranquillo e piacevole. Quindi, sì, Virginia, bonsai è la vita.

Che il più antico bonsai della collezione nazionale è di oltre 300 anni. Il bonsai è un pino bianco che è affettuosamente conosciuto come il Yamaki Pine, in onore del suo donatore, Masaru Yamaki. Il Yamaki ha iniziato la sua vita nel 1600 e, pur essendo a meno di cinque miglia di distanza dal luogo dell’impatto, è sopravvissuto alla bomba atomica a Hiroshima, in Giappone, nel 1945.

Che molti dei bonsai della collezione nazionale, sono stati dati in dono ai vari presidenti degli Stati Uniti. Infatti, nel 1998, il primo ministro giapponese, il signor Obuchi, ha dato il presidente William Jefferson Clinton un 80-year-old Ezo Abete. Il dono è stato davvero significativo per la collezione di bonsai nazionale per due ragioni: la prima e più ovvia ragione è il fatto che si tratta di un capolavoro e il secondo, e la ragione meno noti, è che il dono di un Ezo abete rosso – qualsiasi Ezo Abete – di un presidente americano è significativo, perché gli Stati Uniti mantengono il divieto di lunga data per l’importazione di tutti Ezo abete rosso e, di conseguenza, la collezione nazionale è stata senza un esemplare Ezo Abete.

Che per molte specie di alberi bonsai decidui la dimensione della foglia è direttamente correlato al tipo e alla quantità di luce solare l’albero è coltivato in. Un bonsai che viene coltivato in ombra parziale o per intero all’ombra avrà più a lungo e le foglie più grandi, perché la albero sta cercando di massimizzare la quantità di luce solare può assorbire per consentirgli di continuare i suoi processi fotosintetici – una foglia più grande ha una superficie maggiore con cui raccogliere la luce del sole. Al contrario, un albero bonsai che viene coltivato in luce diretta del sole, tutti o la maggior parte del tempo, avrà foglie più piccole e più compatte, perché sta ricevendo tutti la luce del sole di cui ha bisogno. Come risultato, si può dedicare la sua energia a crescere. Questo è importante per tutti gli alberi, ma più importante per gli alberi coltivati ​​per i bonsai, come le foglie più piccole siano proporzionate alla scala più piccola di un albero bonsai; foglie più piccole sono, quindi, un tratto positivo, sia esteticamente e da una prospettiva orticolo, perché un albero è sano quando si ha accesso a tutta l’energia necessaria per sviluppare.

Che un albero sempreverde, come ad esempio un pino (nero, bianco, rosso, pino silvestre, etc.) non mantiene i suoi aghi per-sempre. Infatti, mentre gli alberi sempreverdi non si liberano i loro aghi in un tripudio di splendore autunnale, insieme con gli alberi decidui, ogni autunno, che sostituiscono i loro aghi in due o tre cicli l’anno. Pertanto, alberi sempreverdi rimangono per la maggior parte, sempre verde, perché aghi giovani rimangono sul ramo, come aghi più maturi vengono sostituiti.

Il tuo bonsai CAN YOU sopravvivere – TEORICAMENTE

Perché le foglie cambiano colore?

LA PRATICA DI VISUALIZZAZIONE BONSAI

Qual è lo scopo di un rotolo e la sua selezione? Lo scopo dell’elemento di scorrimento è importante quanto l’elemento accento e selezionando un rotolo adatto incrementerà l’effetto complessivo del display. rotoli di seta originali sono eccezionalmente costosi e in Giappone un serio collezionista d’arte pagheranno milioni di dollari per possedere il lavoro di un artista particolare che è famoso per i loro dipinti di scorrimento. Naturalmente, non c’è bisogno di spendere milioni di dollari per l’acquisto di un rotolo giapponese al fine di presentare in modo efficace il vostro display. Qualsiasi negozio o negozio specializzato in decorazione asiatica avrà certamente una selezione di pergamene a prezzi ragionevoli per voi da scegliere. La cosa importante da tenere a mente quando si seleziona una pergamena per l’acquisto è che, proprio come la voce di accento, si presta per la sensazione generale del display. Un rotolo può essere un dipinto che ritrae tutto ciò che può contribuire a portare alla mente, per lo spettatore, l’impressione di un paesaggio, di una stagione, o di un luogo mistico segreto che il display sta offrendo alla fantasia dello spettatore. Per esempio: un panorama di montagna favorisce il senso di una zona montagnosa in cui un pino sarebbe ovviamente indigena, un gabbiano evoca pensieri della costa, e un dipinto di scorrimento di una collina coperta di neve connota inverno.
Tutti questi elementi tradizionali quando vengono visualizzati in accordo impeccabile assemblare, produrre e porre in essere un panorama emotivo e intellettuale – prendendo bonsai al livello successivo. Come detto sopra, questo panorama risiede nella mente dello spettatore e, come ogni spettatore ha diversi poteri di percezione, il panorama che percepiscono, e la loro reazione ad esso, sarà unica per loro. Un visualizzatore percettivo e un display convincente si tradurrà in una collaborazione di successo, lasciando uno a riflettere uno degli enigmi fondamentali del nostro tempo: "Ha vita creare arte, o se l’arte di creare la vita?"

Vi sono differenze culturali riguardo alla rappresentazione del bonsai? Una delle differenze culturali riguardanti la visualizzazione di alberi bonsai è, molto in fondo, che le case tradizionali giapponesi sono architettonicamente e tipicamente progettati in modo da contenere all’interno della struttura stessa un tokonoma o – un posto d’onore – in cui bonsai sono disposti e visualizzati su un base stagionale e celebrativo per tutto l’anno; mentre in una tipica casa in stile occidentale, un display bonsai sarebbe, più probabile che non, essere organizzati al di fuori o in un ambiente esterno, perché bonsai – e la pratica della visualizzazione bonsai – non è culturalmente tradizionale in Occidente (.yet!).

I metodi di propagazione albero

Talee – Le talee sono uno dei metodi più diffusi per diffondere materiale bonsai di qualità. Le talee sono un metodo di propagazione eccellente, perché creeranno numerosi alberi che sono geneticamente identici al " genitore " albero o bonsai. Prendendo tagli, è possibile creare nuovi alberi da un albero che contiene le caratteristiche che consideri importante e adatto a un albero bonsai di avere. Un ulteriore motivo che rende talee uno dei modi più popolari per diffondere materiale bonsai è che è più veloce di partire bonsai da seme. Alcune specie di alberi produrranno una radicata, in crescita albero – da un taglio – prima che i semi di un altro albero può anche germogliare! Salvataggio di tonnellate di tempo e, molto spesso, settimane di preoccupazione.

Che gli alberi bonsai, così come, altri alberi e piante, sono in grado di assorbire sostanze nutritive sintetiche attraverso il loro fogliame – spesso più prontamente poi attraverso le loro radici. Quando l’alimentazione fogliare, assicurarsi di seguire attentamente tutte le istruzioni del fabbricante e mangimi mai fogliare alla luce solare diretta, come foglie possono bruciare rapidamente. Durante l’applicazione di sostanze nutritive sintetiche, utilizzare uno spray per nebbia il fogliame ed essere sicuri di controllare i pagina inferiore delle foglie, come ci potrebbe essere nascosto ‘parassiti’. Questo è anche il momento ideale per controllare i fili e fare in modo che essi non stanno scavando nella corteccia.

Questo è importante utilizzare sia rotondo e particelle a forma taglienti durante la miscelazione dei componenti per il terreno dei bonsai. La ragione di questo è che i componenti rotonde, che non compatti, forniscono una buona aerazione, tuttavia, permettono punte delle radici di un albero a crescere senza ostacoli e questo favorisce la crescita superiore in posizione verticale e molto forte – una caratteristica indesiderata per la cultura bonsai. D’altra parte, componenti sagomati taglienti, che hanno la tendenza a compatta, interrompere il passaggio di nuove punte delle radici di un albero, costringendoli a dividere, conseguente varia crescita dei germogli e la crescita all’inizio lateralmente, che è una caratteristica crescita positiva per la cultura bonsai.

Che i due jumbo jet che con molta attenzione portavano l’molto generoso regalo giapponese di 53 alberi bonsai e 6 pietre di visualizzazione per la celebrazione del bicentenario del nostro paese sono stati assicurati per oltre 5 milioni di dollari e che, dopo il loro arrivo al sicuro i bonsai sono stati tenuti in quarantena per un anno intero prima che fossero messi in mostra.

Che cosa è Bonsai suolo? – Bonsai "suolo" è una miscela di composti organici ed inorganici che forniscono un supporto di coltura adatto per la coltivazione di bonsai entro i confini di un contenitore bonsai. Un contenitore bonsai o pentola è un ambiente innaturale e restrittivo che, di conseguenza, richiede un mix di terreno molto ben drenante per mantenere un bonsai sano. Bonsai suoli che funzionano bene in uno specifico insieme di condizioni ambientali, può o non può, lavorare bene nel microambiente specifico del vostro cortile. Quindi, si consiglia di parlare con il vostro fornitore di bonsai o di un altro appassionato di bonsai locale che ha esperienza crescere bonsai nel vostro locale.

Che tipo di Bonsai suolo sono disponibili? – Ci sono molti tipi di terreni bonsai disponibili per la vendita dal proprio fornitore di bonsai locale, ma i terreni sono giapponesi, a mio modesto parere, di alta qualità e consistenza. Essi sono costituiti da granuli di argilla che sono stati riscaldati a temperature molto elevate, in modo che essi resisteranno compattazione e manterranno la loro integrità strutturale per lunghi periodi di tempo. I terreni giapponesi includono: Akadama – general purpose terreno dei bonsai che è adatto per la maggior parte degli alberi decidui; Kanuma – un colore giallo suolo giapponese dalla regione Kanuma del Giappone che è grande per azalee & L’acido amare bonsai; Kureyu – un terreno che è adatto per la maggior parte delle conifere.

Sta usando il terreno corretto importante? – Sì. Tutte le cose in materia di bonsai sono interconnessi: le condizioni ambientali, l’acqua, il periodo dell’anno, l’uso di fertilizzanti, la pratica di potatura, luce, ombra e del suolo. Quindi, utilizzando il terreno corretta è importante per la coltivazione bonsai sani.
Decidui miscele di terreno dei bonsai dovrebbero essere "circa" Il 60 per cento di materiale organico al 40 per cento grinta e un terreno alternativo per gli alberi decidui è il Akadama giapponese.
Azalee e rododendri bonsai miscele di suolo dovrebbe essere "circa" Il 50 per cento organico al 50 per cento grinta e un terreno alternativo per gli alberi di acido-amare è il Kanuma giapponese.
miscele di suolo conifere bonsai dovrebbero essere "circa" Il 30 per cento organico al 70 per cento grinta e un terreno alternativo per le conifere alberi è il Kureyu giapponese.
miscele di suolo bonsai da interno o tropicali dovrebbero essere "circa" compromissione del 70 per cento organico graniglia 30 percento.

Ricorda – condizioni climatiche locale vi aiuterà dettare quale tipo di terreno mescolare si dovrebbe usare per bonsai successo nel vostro locale in particolare, in modo da essere un appassionato informato.

Perché è più costoso? – Alberi innestati sono costosi per due motivi:
Il primo è l’innesto è di per sé una sfida orticolo che richiede anni di dedizione – a seconda delle specie, solo il 10 per cento al 80 per cento di innesti prenderanno; una vasta educazione – istruzione dei molteplici tecniche di innesto è essenziale per il successo; ed un senso artistico – come cicatrici antiestetiche e conicità del tronco irregolari sono dannose per il valore di un albero.
In secondo luogo, un albero innestato magistralmente conterrà alcune caratteristiche desiderabili, che non vivono naturalmente, che lo rende un ottimo candidato per l’uso in bonsai.
Esempi di Grafted Alberi che offriamo per la vendita includono: foglia pizzo aceri verde e rosso sono grandi alberi alla ricerca e rendere meraviglioso bonsai.

Quali sono Scope streghe? – Scopa A Witches ‘è una zona localizzata su un albero che ha, come conseguenza di malattie, insetti infestazione o condizioni ambientali avverse, ha sviluppato un ramo anormalmente elevato, o ciuffo di rami, con insolitamente piccoli allungamenti staminali che lo rende estremamente denso, soprattutto in confronto al resto della struttura. Questa crescita alta e molto denso di rami assomiglia vagamente scopa di una strega a testa in giù.

Come utilizziamo Streghe Broom materiale? – Attraverso innesto e talee, materiale scopa streghe viene utilizzato nella propagazione di molte varietà nane popolari di alberi; come ad esempio: abete rosso Nido d’Uccello e abete piccolo gioiello. Entrambi questi alberi valutati sono varietà nane di abete rosso. Un albero bonsai propagato da streghe materiale scopa è addestrato come qualsiasi altro materiale bonsai sarebbe e c’è una buona probabilità che uno degli alberi nella vostra collezione ha iniziato la sua vita come un streghe scopa.

Alcuni esempi di streghe Scope: Streghe scope sviluppati per bonsai in Giappone sono chiamati "Yatsubusa." Questo è il giapponese per "molti germogliato", Che riflette le caratteristiche densi dei loro rami. Queste varietà nane di alberi sono designate o descritte come tali nella etichettatura del loro nome, ad esempio: Cryptomeria japonica "Tenzan Yatsubusa"; Ulmus parvifolia "Yatsubusa"; e Acer Buergerianum "Yatsubusa".

Che cosa è un nano Conifer? – Una conifera nana è spesso definito come un albero che non riesce a raggiungere la dimensione e statura della pianta madre. Per essere più precisi, un "conifere nane" è semplicemente una versione più lenta crescita della pianta madre (o specie) e, come tale, si potrebbe plausibilmente avere un "conifere nane" che per un lungo periodo di tempo diventa un’altezza di 8-10 piedi! Il conifere nome deriva dal latino "Conus", Che significa cono e "ferre", Nel senso di sopportare, in modo da conifere sono quegli alberi che sono cuscinetti cono.

Perché sono nano conifere desiderabile? – Il paesaggio tipico della vostra casa media oggi è di portata limitata, rendendo così formato un fattore importante nella scelta di piante paesaggio. I, a crescita lenta caratteristiche di compattezza di conifere nane loro una scelta eccellente rendono quando lo spazio è ad un premio. Molti vivai commerciali visto questa esigenza di piccoli alberi e propagate molte delle conifere nane più popolari di oggi da materiale scopa delle streghe. I loro sforzi hanno dimostrato di essere vantaggioso per gli appassionati di bonsai, come dimensioni compatte e tassi di crescita più lenti, fare conifere nane ottimi candidati per la coltivazione del contenitore del bonsai.

Come può una conifera essere identificato? – Un metodo di identificazione di qualsiasi conifere, nano o in altro modo, è quello di guardare le sue foglie. Conifere hanno, foglie aghiformi o scala-like lineari che sono facilmente visibili e ben distinta dalle foglie più larghe e piatte di alberi decidui.
Pini, abeti rossi, abeti e abeti sono tutti buoni esempi di alberi che sono sempreverdi e coni orso. Ci sono anche diverse specie di alberi che sono decidui e coni orso, tra cui: Larice, Alba Redwood, Golden larice e Cipresso calvo.

Che il tronco di un albero bonsai contribuisce più all’illusione dell’età di qualsiasi altro elemento di design. Di conseguenza, si deve prima concentrarsi sullo sviluppo di un tronco ben formata che ha – a seconda degli obiettivi di stile che si stanno adoperando – buona cono, curve morbide, inclinazione uniforme, ecc Gli altri elementi di design del vostro bonsai, come ad esempio: posizione ramo e distribuzione di fogliame, diffusione radice, foglia riduzione e la scala globale possono essere stabilite più avanti nel processo di progettazione.

Cosa sono "Candele"? – Una candela o candele (plurale) è il termine descrittivo usato per la morbida nuova crescita aghi di pino sul tuo; e "speratura" è la pratica di bonsai "potatura" tali nuovi aghi prima di essere completamente allungata per creare e forma una massa fogliare più corto e più stretto.

Quando è il momento giusto per candela? – Il momento giusto per "candela" o "fesso" pini è in primavera. E ‘una buona idea parlare con il vostro fornitore di bonsai o di un altro appassionato di bonsai nella vostra zona per ottenere un parere esperto per la "più vantaggiosa" tempo della molla di candela nel vostro locale in particolare.

Alcune preoccupazioni speratura? – E ‘fondamentale che si candela in fasi, dal basso verso l’alto, perché la crescita più forte è nella parte superiore del vostro pini e se hai iniziato a candela in alto, il pino userebbe automaticamente tutta la sua energia per riparare la sezione superiore e bypassare inferiori, deboli, sezioni. Ciò può comportare la perdita di un importante ramo inferiore.
Se il vostro bonsai è sano e ben definito, è possibile rimuovere fino al 75 per cento della candela di mantenere una stretta, bonsai a forma di bene. Assicuratevi di controllare attentamente le sezioni deboli, così come, con attenzione che regna in quelli più forti.
Candling fatto correttamente produrrà un bonsai attraente e compatto.

FILO & CABLAGGIO

Perché abbiamo filo? – Filo Noi perché noi, gli appassionati di bonsai, permette di formare, per modellare, allo stile, e in ultima analisi, per creare bonsai. Bonsai è una forma d’arte vivente. Si tratta di una collaborazione tra la natura e noi. La natura fornisce l’ispirazione e dobbiamo fornire l’immaginazione. Filo ci fornisce la nostra licenza artistica. Tale licenza ci dà la libertà di posizionare un ramo in cui la nostra immaginazione ci dice uno che è necessario. Esso ci permette di dare movimento alla immobile. Ci fornisce la capacità di fornire stabilità dove è richiesta stabilità. Wire è uno strumento essenziale del bonsaista e il cablaggio è una capacità essenziale del bonsaista. Quindi, è necessario che chiunque sia seriamente interessato bonsai per diventare esperti in e familiarità con, fili e cavi.

Tipi di filo? – Ci sono due tipi o tipi di filo utilizzati in bonsai: rame e alluminio. Filo di rame è più forte, ma nella mia esperienza, è meno indulgente. Se non è monitorato molto da vicino, è invariabilmente addentare il tuo bonsai, spaventando corteccia e rami simili. filo di alluminio, d’altra parte, ha un quarto la forza di filo di rame, ma è più facile da applicare e facile da rimuovere. Queste due caratteristiche fondamentali rendono filo di alluminio un vantaggio per i principianti e una benedizione per i più esperti.

Filo & Le preoccupazioni di cablaggio: cablaggio soltanto un bonsai sano. Il processo di cablaggio sottolinea vostro bonsai e se è già debole, potrebbe essere affretta il suo viaggio verso le porte del paradiso. Inoltre, è una buona idea per consentire ai bonsai ad asciugare per un paio di giorni prima di cablaggio, perché un po ‘disidratato bonsai è più flessibile e meno probabilità di dividere o rompere pur essendo cablata.

Related posts

  • Bonsai, cura bonsai da interno.

    Outdoor v.s bonsai da interno bonsai La parola significa semplicemente una pianta in un cassetto. Essere definito come – L’arte di crescere nani, alberi o arbusti a forma ornamentale in piccoli vasi o vassoi poco profondi ….

  • Bonsai per principianti-Grow vostro primo Bonsai, varietà di alberi bonsai.

    Ciò che è Bonsai Bonsai è una forma d’arte giapponese con alberi in miniatura coltivate in contenitori. La parola bonsai di solito è usato in inglese come un termine generico per alberi in miniatura in vaso. Bonsai non è …

  • guida la cura per l’albero di Ficus bonsai (Ficus Retusa, bonsai albero africano.

    guida la cura per l’albero di Ficus bonsai Il genere Ficus appartiene alla famiglia delle piante di gelso (Moraceae) ed è la specie più popolari per i principianti a Bonsai. Ci sono informazioni diverse …

  • Bonsai Culture Group Malta, bonsai albero all’interno.

    No. Chiaramente messo, bonsai è la forma d’arte orticolo di piante di formazione per assomigliare grandi alberi di età che appaiono in natura, ma in miniatura. Bonsai può essere sviluppata dai semi o talee, …

  • Bonsai casa, albero bonsai Clippers.

    Bonsai: Un mondo di miniatura alberi Arte Bonsai sono una cosa di meraviglia per la maggior parte delle persone, in quanto mostrano alcune delle più belle immagini di adattamenti albero. L’arte è dall’Oriente …

  • Bonsai Tree Care, la vita bonsai.

    Quando la gente sente il termine “bonsai”, molto probabilmente si comincia a pensare a un piccolo albero che sta crescendo in una piccola pentola, e poi si collegano con la cultura asiatica. Coloro che conoscono la …

Related posts