Reazione allergica ai solfiti nel vino, reazioni allergiche ai solfiti nel vino.

Reazione allergica ai solfiti nel vino, reazioni allergiche ai solfiti nel vino.

Paul Grotheer, Maurice Marshall, e Amy Simonne 2

introduzione

Se si dispone di una forte reazione allergica ai solfiti si può già conoscere alcuni modi per evitare le sostanze. Tuttavia, anche con la tecnologia di oggi, il cibo ricorda a causa di solfito non dichiarato (come ingrediente alimentare) continuano a verificarsi negli Stati Uniti. Questa pubblicazione esaminerà quali solfiti sono, sensibilità solfito, problemi di sicurezza derivanti da agenti di solfitazione, e le raccomandazioni per gli individui solfito-sensibili.

Quali sono i solfiti? I solfiti sono sali inorganici che hanno proprietà antiossidanti e conservanti. Molti composti capaci di produrre solfito, chiamati agenti solfitazione, sono stati utilizzati come additivi alimentari fin dall’antichità per prevenire enzimatico e imbrunimento non enzimatiche; controllo della crescita dei microrganismi; agire come agenti sbiancanti, antiossidanti, o agenti di riduzione; e svolgere varie altre funzioni tecniche (Sapers, 1993; Taylor, et al 1986).. Esempi di agenti di solfitazione includono biossido di zolfo, solfato di sodio, bisolfiti sodio e potassio, e metabisolfiti. In particolare, solfiti sono utilizzati su frutta e verdura per prevenire l’imbrunimento sgradevole, il gamberi e aragoste per prevenire melanosi, o "punto nero", Nei vini per scoraggiare la crescita batterica, in pasta come un condizionatore, e per sbiancare alcuni amidi alimentari e ciliegie. Inoltre, solfiti vengono utilizzati in prodotti farmaceutici per mantenere la stabilità ed efficacia di alcuni farmaci (KNÖDEL, 1997; Papazian, 1996).

Reazione di imbrunimento enzimatico (Adattato da Walker, 1977)

[Clicca sull’immagine per ingrandire.]

sulfite Sensibilità

La sensibilità ai solfiti può svilupparsi in qualsiasi momento durante la durata della vita di una persona, con alcune prime reazioni non si presenta fino a quando una persona ha raggiunto i quaranta o cinquant’anni. Le manifestazioni di sensibilità solfito comprendono una vasta gamma di dermatologica, polmonare, gastrointestinale, e sintomi cardiovascolari. Gli asmatici che sono steroidi-dipendenti o che hanno un elevato grado di iperreattività delle vie aeree possono essere ad aumentato rischio di avere una reazione ad un solfito contenente cibo (Lester, 1995). Vari gradi di broncospasmo, angioedema, orticaria, nausea, crampi addominali e diarrea sono comunemente riportati (Knodel, 1997). Le reazioni avverse ai solfiti a non asmatici sono estremamente rari.

Anche se la letteratura elenca una serie di figure di ciò per cento della popolazione è affetto, la Food and Drug Administration (FDA) stima che uno su un centinaio di persone è sensibile al solfito, e di quel gruppo 5% ha l’asma. Un’altra fonte afferma che il 5% degli asmatici sono sensibili solfito, rispetto a solo l’1% della popolazione non asmatici (Knodel, 1997), mentre un’altra fonte stima che fino a 500.000 (o meno del .05% della popolazione) gli individui solfito-sensibili vivere negli Stati Uniti (Lester, 1995).

I sintomi di intolleranza al solfito possono verificarsi entro 5 minuti dopo l’esposizione parenterale ed entro 15-30 minuti dopo l’esposizione orale. Gli individui sensibili variano nel loro grado di intolleranza verso solfiti, con ciascuno avente una determinata soglia di esposizione necessario per ottenere una reazione (Knodel, 1997). Mentre la maggior parte delle reazioni sono lievi, gravi segni e sintomi non specifici si verificano in occasione. Anche se i precisi meccanismi delle risposte di sensibilità ai solfiti non sono stati completamente chiariti, tre sono stati implicati: inalazione di biossido di zolfo (SO2 ) Generato nel ingestione stomaco procedura di cibi o bevande contenenti solfiti; deficit di un enzima mitocondriale; o una risposta immunitaria IgE-mediata (Lester, 1995).

Altre preoccupazioni di sicurezza e norme

agenti di solfitazione non sono teratogeni, mutageni, cancerogeni o in animali da laboratorio, tuttavia vi è una frazione del pubblico che è solfito sensibile e suscettibile di una vasta gamma di effetti a causa di reazioni allergiche acute (FDA, 1988). La FDA regola l’uso di solfiti in farmaci e cibo, mentre il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) regola l’uso di solfiti in carne e pollame. Il Bureau of Alcohol, Tobacco and Firearms (BATF) regola l’uso di solfiti nelle bevande alcoliche e l’uso di anidride solforosa come fungicida sulle uve arriva sotto l’autorità della Environmental Protection Agency (EPA).

I solfiti hanno una lunga storia di utilizzo che nel 1958, quando la Federal Food, Drug, and Cosmetic Act è stato modificato per regolare conservanti e altri additivi alimentari, quali, la FDA ha classificato solfiti generalmente riconosciuti come sicuro (GRAS) (Papazian, 1996). Tuttavia, in risposta ad una proposta 1982 FDA per affermare lo stato GRAS di agenti solfatazione, la FDA ha iniziato a ricevere segnalazioni di reazioni avverse per la salute dei solfiti (Papazian, 1996; Sapers 1993). La FDA ha contratto la Federazione delle Società Americana per la Biologia Sperimentale (FASEB) esaminare il legame tra solfiti e le indicazioni sulla salute denunciati.

Il FASEB ha presentato la sua relazione finale alla FDA nel 1985, concludendo che i solfiti sono sicuri per la maggior parte delle persone, ma potrebbero rappresentare un pericolo di gravità imprevedibile per gli asmatici e altri che sono sensibili a loro. Nel 1986, la FDA ha preso le seguenti azioni normative sulla base della relazione FASEB:

Vietato l’uso di solfiti per mantenere il colore e la nitidezza di frutta e verdure fresche, come ad esempio nei bar insalata o prodotti freschi nei supermercati.

Nel 1987, la FDA ha proposto di revocare lo stato GRAS di agenti su patate fresche destinati ad essere cucinati e serviti imballati e senza etichetta per i consumatori solfitazione e ha emesso una sentenza definitiva in tal senso nel 1990. Tuttavia, la regola si è tenuta nullo nel 1990 dopo una battaglia legale protratta in cui l’industria della patata ha prevalso per motivi procedurali (Papazian, 1996). Sempre nel 1987 regolamenti FDA è entrato in vigore che ha richiesto i produttori di farmaci per includere un’etichetta di avvertimento a cui sono stati aggiunti solfiti tutti i farmaci da prescrizione.

Regolamento attuale stato di solfiti

Attualmente, gli agenti di solfitazione non sono considerati GRAS per l’uso in carni, alimenti riconosciuti come una delle principali fonti di vitamina B-1 (solfiti sono stati trovati a distruggere tiamina), o "frutta o verdura destinate ad essere serviti crudi per i consumatori o per essere presentati ai consumatori come fresco" (FDA, 1988b).

I regolamenti FDA non richiedono i gestori degli stabilimenti di servizio ristoro di rivelare ai consumatori se solfiti sono stati utilizzati per la preparazione dei cibi (Papazian, 1996). I consumatori dovrebbero quindi essere attenti e non aspettatevi il personale di attesa nei ristoranti di conoscere queste informazioni, come le informazioni errate può essere dato. I consumatori con sensibilità solfito devono diventare esperti a dedurre se un alimento particolare ristorante potrebbe contenere solfiti a seconda che una buona confezionato simile è etichettato come contenente agenti solfatazione. E ‘anche importante che l’individuo solfito-sensitive essere consapevoli della vasta gamma di cibi cotti e trasformati che contengono ancora solfiti quali:

Condimenti, secchi e glaced frutta, marmellata, e melassa

Gravy, disidratati o pre-tagliati o sbucciate le patate, gamberi, e mix zuppa

Bevande come birra, vino, sidro duro, frutta e succhi di verdura e tè (Papazian, 1996).

* Un elenco di alimenti che possono contenere solfiti si possono trovare in appendice.

Raccomandazioni per individui solfito-Sensitive

Di seguito sono riportate le misure quelli con sensibilità ai solfiti devono prendere quando si acquista alimenti senza etichetta in uno stabilimento di servizio gastronomia, supermercato, o il cibo:

Evitare gli alimenti trasformati che contengono solfiti, come frutta secca, verdure in scatola, ciliegie al maraschino, e guacamole.

Per l’ordinazione di una patata, optare per una patata al forno su qualsiasi tipo che coinvolge peeling del vegetale durante la preparazione.

Se si dispone di asma, non andare a mangiare fuori, senza l’inalatore! Se avete sperimentato una reazione ai solfiti in passato, portare un antistaminico con voi, e assicurarsi di avere adrenalina auto-iniettabile al fine di stabilizzare la sua condizione fino a quando è possibile raggiungere un pronto soccorso. (Knodel, 1997; Papazian, 1996)

Sommario

Questo articolo esamina la definizione di solfiti, sensibilità solfito, problemi di sicurezza derivanti da agenti di solfitazione, e le raccomandazioni individui solfito-sensibili devono adottare al fine di proteggere se stessi. I solfiti sono sali inorganici che hanno proprietà antiossidanti e conservanti. I solfiti sono stati utilizzati come additivi alimentari dal 1664 e sono stati approvati per l’uso negli Stati Uniti per più di un secolo. Grazie alla loro storia di utilizzo, solfiti sono stati generalmente considerati sicuri, ma vi è anche una piccola percentuale della popolazione che è sospettato di essere sensibile ai solfiti. Questa sensibilità può causare una vasta gamma di reazioni che vanno da lieve a grave; pertanto dovrebbero essere prese le dovute precauzioni.

Riferimenti

FDA. 1988a. agenti di solfitazione nei cibi standardizzati: Requisiti di etichettatura. Food and Drug Amministrazione. Fed Reg. 53: 51.062-51.084.

FDA. 1988b. agenti di solfitazione: Affermazione dello stato GRAS. Food and Drug Amministrazione. Fed Reg. 53: 51.065-51.084.

Knodel, L.C. 1997. Problemi attuali in Drug tossicità; I potenziali rischi per la salute di solfiti. Subst tossica. Mech. 16 (3): 309-311.

Lester, M.R. 1995. sensibilità Sulfite: significato in salute umana. Marmellata. Coll. Nutr. 14 (3): 229-232.

Papazian, R. 1996. I solfiti: Sicuro per la maggior parte, pericoloso per alcuni. FDA Consumer Magazine. 30 (10).

Taylor, S.L. Higley, N.A. e Bush, R.K. 1986. I solfiti in alimenti: Usa, metodi analitici, residui, il destino, la valutazione dell’esposizione, metabolismo, tossicità, e ipersensibilità. Adv. Il cibo Res. 30: 1-76.

Walker, J.R.L. 1977. imbrunimento enzimatico negli alimenti. La sua chimica e di controllo. Il cibo Technol. NZ. 12: 19-25.

Weaver, C.M. 1974. I fattori che influenzano l’imbrunimento enzimatico di banane maturazione. Dipartimento di Alimenti e Nutrizione. Maestro Oregon State University of Science Thesis.

tabelle

Le note

L’Istituto di Scienze degli Alimenti e Agricoltura (IFA) è una opportunità Ente Pari autorizzato a fornire ricerca, informazioni educative ed altri servizi solo agli individui e le istituzioni che funzionano con la non discriminazione rispetto alla razza, credo, colore, religione, età, disabilità , sesso, orientamento sessuale, stato civile, nazionalità, opinioni politiche o di carattere. Per ulteriori informazioni su come ottenere altre pubblicazioni UF / IFAS Extension, contattare l’ufficio UF / IFAS Extension del tuo Paese.

Stati Uniti Dipartimento dell’Agricoltura, Servizio UF / IFAS Extension, University of Florida, IFA, Florida A & Programma Cooperative Extension M University, e schede di commissari della contea cooperanti. Nick T. Place, decano per UF / IFAS Extension.

Related posts

  • Reazione allergica al pistacchi

    Richard F. Lockey, MD Professore di Medicina, Pediatria e la salute pubblica Direttore della Divisione di Allergologia ed Immunologia Gioia McCann Culverhouse Cattedra di Allergologia e Immunologia dell’Università di …

  • Reazione allergica al vino

    Jerry Shaw scrive per Spice Marketing e LinkBlaze Marketing. I suoi articoli sono apparsi in pubblicazioni Gannett e American Media Inc.. Egli è l’autore di La guida completa per la fiducia e la …

  • Reazione allergica ai solfiti

    I solfiti sono presenti in natura in alcuni alimenti. Sono anche comunemente aggiunti a molti cibi e farmaci per prevenire la crescita di muffe e batteri, fermata alimenti di diventare scolorito, e mantenere il …

  • Asma e allergie solfiti sintomi e trattamenti, reazione allergica ai sintomi del vino.

    I solfiti sono un additivo comune in molti alimenti e farmaci. Solfiti si verificano anche in natura in alcuni alimenti. Purtroppo, il 5% -10% delle persone con asma sono anche allergico ai solfiti. L’allergia è una …

  • Asma e allergie solfiti sintomi e trattamenti, una reazione allergica ai solfiti.

    In questo articolo Come evitare problemi con asma e allergia solfito Il medico può dire se si dispone di una allergia solfito con un test chiamato una sfida solfito controllato. Durante questa prova, si è …

  • Allergia alle ciliegie sintomi e rischi, reazione allergica a sintomi ciliegie.

    Mentre l’allergia alle ciliegie è una allergia alimentare molto raro, è ancora la pena ricordare e imparare un po ‘di informazioni su di esso, compresi i suoi sintomi e rischi. Ecco un post dettagliato su questo …

Related posts