Cura del paziente cannula tracheostomica

Cura del paziente cannula tracheostomica

  1. Dean R Hess. PhD RRT FAARC ⇑
  1. Respiratorio servizio assistenza, il Massachusetts General Hospital, Boston, Massachusetts.
  2. Dipartimento di Anestesia, Harvard Medical School, Boston, Massachusetts.
  1. Neila P Altobelli. RRT
  1. Respiratorio servizio assistenza, il Massachusetts General Hospital, Boston, Massachusetts.

Astratto

introduzione

Componenti di una cannula tracheostomica di serie.

Anatomia della cannula tracheostomica

Tracheostomia Materiale del tubo

Tracheostomia tubo Dimensioni

Jackson tracheostomia Dimensioni tubo

cannula tracheostomica che potrebbe sembrare a prima vista simile maggio infatti essere molto diversa nelle loro dimensioni (Fig. 2). Quando si seleziona un tubo tracheostomia, il diametro interno, diametro esterno e lunghezza devono essere considerati. Se il diametro interno è troppo piccolo, esso aumenterà la resistenza attraverso il tubo e rendere fisioterapia più difficile. Un diametro interno più piccolo può anche provocare un diametro esterno più piccolo, che aumenta la pressione del bracciale necessaria per creare un sigillo nella trachea. Se il diametro esterno è troppo grande, la perdita con la cuffia sgonfia sarà diminuito, e questo influenzerà la possibilità di utilizzare delle vie aeree superiori, con la deflazione del bracciale per il discorso. Un tubo con un diametro esterno maggiore sarà anche più difficile da passare attraverso la stomia. Un tubo di diametro esterno 10 mm di solito è appropriato per le donne adulte, e un tubo di diametro esterno 11 mm, di solito è appropriata per gli uomini adulti come una dimensione cannula tracheostomica iniziale. Una differenza di tracheostomia lunghezza dei tubi tra tubi con lo stesso diametro interno ma da produttori diversi non è comunemente apprezzato (Tabella 2), e può avere importanti implicazioni cliniche.

Shiley singolo tubo-cannula (a sinistra) ed il tubo percutaneo Shiley (a destra). Entrambi sono di dimensioni 8 tubi, ma notare le differenze in termini di dimensioni e di stile tra di loro.

Dimensioni del Portex Flex DIC, Shiley SCT, e Bivona categoria media Aire-Cuf tracheostomia Tubes

tubi tracheotomia sono angolate o curva (Fig. 3), una caratteristica che può essere utilizzato per migliorare la vestibilità del tubo nella trachea. La forma del tubo deve essere conforme il più vicino possibile alla anatomia delle vie aeree. Poiché la trachea è sostanzialmente diritta, il tubo ricurvo non può conformarsi alla forma della trachea, potenzialmente permette la compressione della parte membranosa della trachea, mentre la punta può traumatizzare la porzione anteriore. tracheostomia angolati presentano una porzione ricurva ed una porzione rettilinea. Entrano trachea con un angolo meno acuto e possono esercitare meno pressione alla stomia. Poiché la porzione del tubo che si estende nella trachea è diritta e più conforme alla naturale anatomia delle vie aeree, il tubo angolato può essere meglio centrato nella trachea e esercitare meno pressione lungo la parete tracheale.

cannula tracheostomica angolati e curve.

cannula tracheostomica basso profilo hanno un piccolo flangia discreto e sono utilizzati in pazienti con una laringectomia o di apnea del sonno. tracheostomia percutanea tubi hanno una punta rastremata distale, un bracciale a basso profilo progettata per ridurre la forza di inserimento, e di una spalla bracciale invertita per facilitare l’inserimento.

Cannula tracheostomica Extra Lunghezza

A: vista endoscopica che mostra una cannula tracheostomica posizionato correttamente. B e C: mal posizionati cannula tracheostomica. Da riferimento 4.

Dimensioni del Shiley XLT Extra-Lunghezza cannula tracheostomica

Extra lunghezza prossimale facilita il posizionamento del tubo di tracheotomia nei pazienti con un grande collo (ad esempio, pazienti obesi). Extra lunghezza distale facilita il posizionamento nei pazienti con tracheomalacia o tracheali anomalie. Si deve prestare attenzione al fine di evitare un uso improprio di questi tubi perché possono indurre l’ostruzione distale del tubo. 5

Diversi disegni di tubi hanno un design flessibile spirale di filo rinforzato. Questi tubi non sono compatibili con il laser, dispositivi elettrochirurgici, o la risonanza magnetica. Alcuni hanno una flangia mobile progettato per consentire regolazioni per adattarsi meglio il tubo all’anatomia unica del paziente (Tabella 4). Poiché il meccanismo di bloccaggio sulla flangia tende a deteriorarsi nel tempo, questi tubi devono essere considerati una soluzione temporanea. Per l’uso a lungo termine, il tubo flangia scorrevole deve essere sostituito con un tubo che ha una flangia fissa. tubi su misura costruito sono disponibili da diversi produttori per soddisfare questa esigenza.

Dimensioni del flessibile di tracheotomia tubi con flangia regolabile

Tibballs et al 6 trovato che il tubo lunghezza tracheostomica regolabile Portex Bivona, che assume una curva sull’inserimento, ha la tendenza a raddrizzarsi in situ. La forza di raddrizzare era un massimo di 0,21 newton quando un tubo era piegato a 90 °. Hanno riferito diversi svantaggi clinici di questi tubi: ulcerazione tracheale, la distorsione del tessuto tracheale molli, e ostruzione delle vie aeree quando la punta incastonato nella parete tracheale.

Dual-cannula tracheostomica Tubes

Alcuni tubi tracheostomia sono utilizzati con una cannula interna, e questi sono chiamati cannula tracheostomica dual-cannula. In alcuni casi, l’attacco 15 mm è sulla cannula interna, e un ventilatore non possono essere collegati a meno che la cannula interna è a posto. L’uso di una cannula interna consente di pulire o sostituire periodicamente senza rimuovere la cannula tracheostomica dal suo stomia. È stato ipotizzato che questo può ridurre la formazione di biofilm e l’incidenza di polmonite associata a ventilazione. Tuttavia, mancano dati a sostegno di questa ipotesi, ed i risultati di uno studio suggeriscono che la modifica della cannula interna regolarmente in terapia critica è inutile. 8 La cannula interna può essere rimossa per ripristinare una pervietà delle vie aeree, se il tubo occlude, che può essere un vantaggio per l’uso a lungo termine al di fuori di una struttura di assistenza acuta. Se viene utilizzato un tubo di tracheostomia fenestrate, la cannula interna occlude le finestrature meno che vi sono fenestrations anche sulla cannula interna.

Confronto di Shiley SCT e DCT Dimensioni

Fenestrated tracheostomia Tubes

Fenestrata cannula tracheostomica.

cannula tracheostomica fenestrate spesso si adattano male e quindi non funzionano come previsto. Lo standard in commercio tubi disponibili può aumentare significativamente la resistenza al flusso attraverso le vie aeree superiori, se le finestrature non sono posizionate correttamente. Il rischio di questa complicanza può essere ridotto se il tubo viene utilizzato con diversi fenestrations piuttosto che una singola finestratura. Inoltre, i tubi su misura fenestrato possono essere ordinati da diversi produttori. Anche con queste misure, le finestrature possono causare la formazione di tessuto di granulazione, con conseguente compromissione delle vie aeree. 10 posizione corretta delle finestrature nelle vie aeree deve essere controllata regolarmente.

Subglottica porta di aspirazione

cannula tracheostomica che forniscono una porta di aspirazione sopra la cuffia sono disponibili. Un tale disegno è cannula tracheostomica Blom (Fig. 6). L’aspirazione cannula sottoglottica si trova sulla superficie esterna della cannula come lume separati, che possono essere collegati all’aspirazione intermittente o continuo, ed è inteso per l’evacuazione delle secrezioni situata sopra la cuffia cannula tracheostomica. Anche se di aspirazione sottoglottica ha dimostrato di ridurre il rischio di polmonite associata a ventilazione quando si utilizzano tubi endotracheali, 13 a nostra conoscenza, tali dati non sono disponibili per la cannula tracheostomica.

cannula tracheostomica Blom. Per gentile concessione Pulmodyne.

Polsini tracheostomia tubo

cannula tracheostomica possono essere ammanettate o uncuffed. tubi uncuffed permettono liberazione delle vie aeree, ma non forniscono alcuna protezione da aspirazione. cannula tracheostomica con risvolto consentono spazio secrezione e offrire una certa protezione da aspirazione e ventilazione a pressione positiva possono essere applicate in modo più efficace quando il bracciale viene gonfiato. Specifici tipi di polsini utilizzati su tubi tracheostomia sono ad alto volume polsini a bassa pressione, tight-to-albero polsini (basso volume ad alta pressione), e polsini di schiuma. Elevati volumi di polsini a bassa pressione sono più comunemente utilizzati.

Una causa comune di alta pressione del bracciale è che il tubo è troppo piccolo, con conseguente eccessivo riempimento della cuffia per ottenere una tenuta nella trachea. Un’altra causa comune di alta pressione del bracciale è malposizionamento del tubo (per esempio, polsino gonfiato nella stomia). Altre cause di alta pressione del bracciale includono riempimento eccessivo della cuffia, tracheale dilatazione, e l’uso di un bracciale ad alta pressione a basso volume.

Il bracciale tenuta per albero minimizza l’ostruzione del flusso d’aria intorno alla parte esterna del tubo quando il bracciale viene sgonfiato. Si tratta di un bracciale ad alta pressione a basso volume destinato a pazienti che necessitano di gonfiaggio del bracciale intermittente. Quando il bracciale viene sgonfiato, la parola e l’uso delle vie aeree superiori sono facilitate. Il bracciale è realizzato in silicone. Dovrebbe essere gonfiato con acqua sterile perché altrimenti il ​​bracciale si sgonfia automaticamente nel tempo a causa permeabilità ai gas. Un tubo singolo lume con un bracciale a tenuta per albero potrebbe essere utile per minimizzare la resistenza quando la respirazione attraverso il tubo e quando la respirazione attorno al tubo con la cuffia sgonfia. 15

Barba e Monaco 16 hanno riferito che la presenza di un polsino, sia gonfiato o sgonfiato, potrebbe aumentare la quantità di lavoro necessaria ventilatoria del paziente. Essi hanno raccomandato che i tubi cuffiate essere utilizzati per diminuire il paziente lavoro della respirazione quando il tubo è limitato e di migliorare il comfort del paziente durante il processo di decannulazione. Se il bracciale viene sgonfiato o viene utilizzato un tubo non cuffiato, il paziente deve essere controllato attentamente per potenziale aspirazione delle secrezioni delle vie aeree superiori o fluidi orali. Hernandez et al 17 randomizzato i pazienti gravemente malati tracheostomizzati di avere il bracciale tracheale sgonfiato o meno durante le prove di respirazione spontanea. Essi hanno scoperto che sgonfiando il bracciale ridotto tempo di svezzamento cannula tracheostomica, ha ridotto le infezioni respiratorie, e una migliore deglutizione.

Dispositivi di manutenzione dello stoma

Diversi approcci possono essere utilizzati per la manutenzione dello stoma in pazienti che non possono essere decannulati. Uno degli approcci più semplici è quello di utilizzare una piccola senza cuffia tracheotomia tubo (per esempio, misura 4 senza cuffia). Un altro approccio è quello di utilizzare un pulsante tracheostomia (Fig. 7). Questo dispositivo è costituito da una cannula esterno cavo e un solido cannula interna. Si adatta dalla pelle appena all’interno della parete anteriore della trachea. Con il solido cannula interna sul posto, il paziente respira attraverso le vie aeree superiori. Quando la cannula interna viene rimosso, il paziente può respirare attraverso il pulsante e un catetere di aspirazione può essere passato attraverso il pulsante per aiutare fisioterapia. Poiché un pulsante tracheostomia non estendersi nella trachea e non ha un manicotto, il suo uso è limitato quando vi è un rischio di aspirazione o durante la ventilazione a pressione positiva. Altri dispositivi utilizzati per la manutenzione dello stoma includono Montgomery Safe-T-Tube e la cannula a lungo termine Montgomery (Fig. 8).

Olimpico Trach-Button. Per gentile concessione Natus Medical.

Il paziente deve essere in grado di espirare efficacemente attorno alla cannula tracheostomica quando la valvola si parla è collocato. pressione tracheale può essere misurata con la valvola parlare in posto (Fig. 16). Se la pressione tracheale è gt; 5 centimetri H2 O durante l’espirazione passiva (senza intervento) con la valvola di lingua a posto, questo può indicare eccessiva resistenza espiratoria. 2, 39 Se la pressione tracheale è alta, la considerazione dovrebbe essere data al ridimensionamento del tubo. La vie aeree superiori deve essere valutata anche per la presenza di ostruzione (ad esempio, tumori, stenosi, tessuto di granulazione, secrezioni). Il bracciale su un tubo tracheostomia può creare un’ostruzione, anche quando sgonfio, che potrebbe essere migliorata con l’uso di un tubo cuffiato o un polsino tenuta per albero.

Si deve prestare attenzione per garantire che il bracciale si sgonfia prima che la valvola di parlare è collegato. Un caso è stato segnalato in cui una valvola di lingua è stato scambiato per uno scambiatore di calore e di umidità; è stato collegato a un tubo di tracheostomia con il bracciale gonfiato, e il risultato è stato pneumotorace e arresto cardiaco. 40

Prigent et al 41 valutata 6 valvole di lingua disponibili in commercio in un modello di panchina e in 10 pazienti con una tracheostomia. C’era un rapporto di 4,4 tra il lavoro imposto di respirare tra le migliori e le peggiori valvole. È stato osservato un effetto significativo sul punteggio di dispnea di Borg tra le migliori e le peggiori valvole. Questi dati suggeriscono che le caratteristiche del dispositivo dovrebbero essere considerati quando si seleziona una valvola di lingua per l’uso clinico.

Poiché il paziente inala attraverso la cannula tracheostomica (oltre alla inalazione attraverso le vie aeree superiori) ed espira attraverso le vie aeree superiori, rirespirazione (spazio morto) può essere ridotto, ma questo non è stato studiato. L’uso di una valvola parlante potrebbe anche consentire al paziente di controllare espirazione (ad esempio, le labbra del paziente con BPCO), ma anche questo non è stato adeguatamente studiato. Miglioramenti in olfaction sono stati riportati con l’uso di una valvola di parlare. 43, 44

I pazienti ventilati meccanicamente

La cannula tracheostomica parlare (Fig. 17) è stato progettato per aiutare il paziente a parlare a bassa voce sussurrata. 2 Una linea di gas con una porta pollice è collegato ad un flusso di gas di 4-6 L / min. Quando il paziente o il caregiver occlude la porta di pollice, il gas passa attraverso la laringe, permettendo al paziente di parlare in un sussurro. Poiché la cannula tracheostomica parlando consente l’uso della voce con il bracciale gonfiato, disaccoppia parola e di respirazione. A meno che questo tubo viene inserito al momento della procedura di tracheostomia, l’uso di questo tubo richiede un cambiamento tubo. In molti casi, la qualità della voce non è buona, un soffio al meglio. Se la resistenza al flusso d’aria sopra lo stoma è inferiore a quella attraverso le vie aeree superiori, la maggior parte del flusso aggiunto può fuoriuscire dal sito dello stoma e non essere disponibile per il discorso. secrezioni delle vie aeree superiori possono interferire con la qualità della voce, e le secrezioni sopra il bracciale può portare a una linea di flusso di gas intasato. Diversi giorni di utilizzo possono essere necessarie prima che il paziente è in grado di sviluppare voce con questo dispositivo. Anche con la pratica e la formazione, alcuni pazienti non possono sviluppare la voce adeguata con questo dispositivo.

Parlando cannula tracheostomica. Per gentile concessione Smiths Medical.

La cannula tracheostomica fenestrato Blom (Fig. 6) presenta una cannula discorso che è fatto di silicone e ha 2 valvole. pressione inspiratoria apre la valvola a cerniera e chiude la valvola bolla, sigillando la finestratura in modo che tutta l’aria inspiratoria va ai polmoni. Come finisce l’ispirazione, la valvola a cerniera si chiude. pressione espiratoria crolla valvola bolla, che sblocca la finestratura e dirige tutta l’aria espirata alle vie aeree superiore per permettere fonazione (Fig. 18). Il serbatoio del volume espirato è un componente separato che aiuta a prevenire i falsi allarmi basso volume espiratorio che si verificano perché il respiro esalato è diretto attraverso le vie aeree superiori, invece di tornare al ventilatore. Il serbatoio di volume espirato è un piccolo sistema a soffietto in silicone che si espande e intrappola gas durante l’inspirazione e restituisce il gas al ventilatore da misurare il volume espirata durante l’espirazione. In 10 pazienti ventilati meccanicamente con una tracheostomia, Kunduk et al 45 ha scoperto che la cannula discorso Blom era sicuro, efficace e ben tollerato, pur mantenendo l’inflazione pieno bracciale.

cannula discorso Blom. pressione inspiratoria apre la valvola a cerniera e chiude (espande) la valvola bolla, sigillando la finestratura in modo che tutto il volume corrente va ai polmoni. Come finisce l’ispirazione, la valvola a cerniera si chiude. pressione espiratoria crolla la valvola di bolla, che sblocca la finestratura e dirige tutta l’aria espirata per le vie aeree superiori per consentire la fonazione. Da riferimento 45.

Quando si utilizza una valvola di parlare con la cuffia sgonfia o con un tubo senza cuffia, gas fluisce dal ventilatore nella cannula tracheostomica durante l’inalazione, ma esce attraverso le vie aeree superiori durante l’espirazione (Fig. 19). 46 In altre parole, la valvola parlando è una valvola unidirezionale progettato per collegare l’apertura prossimale della cannula tracheostomica. Prima di posizionare la valvola di parlare, il bracciale deve essere completamente sgonfiato. Può essere necessario aumentare la portata volume corrente dal ventilatore per compensare la perdita di volume attraverso le vie aeree superiori durante la fase inspiratoria. Alcuni pazienti sono in grado di controllare il tono muscolare orofaringea sufficiente per ridurre al minimo la perdita attraverso le vie aeree superiori durante la fase di inspirazione.

Il flusso d’aria durante la produzione discorso ventilatore supportato. I cerchi neri rappresentano occlusioni, e il cerchio grigio rappresenta più alto del solito impedenza. A: Durante l’inspirazione, flussi d’aria sia verso i polmoni e attraverso la laringe. B: Durante la consueta scadenza, quasi tutti i flussi d’aria verso il ventilatore. Questo perché l’impedenza del percorso ventilatore è molto inferiore a quella della filiera laringea durante la produzione del discorso. C: Durante l’espirazione con PEEP, l’impedenza del percorso ventilatore è più alta del solito, in modo più aria scorre attraverso la laringe. D: Durante l’espirazione con una valvola unidirezionale, tutta l’aria fluisce attraverso la laringe. Dal riferimento 46 con il permesso.

Passy et al 47 ha riportato la loro esperienza in una serie di pazienti 15 ventilatore-dipendenti, in cui è stato utilizzato una valvola di parlare. In tutti i 15 pazienti, vi è stato un miglioramento nella intelligibilità del parlato, il flusso del discorso, l’eliminazione di titubanza discorso, e tempo di conversazione. Manzano et al 48 ha riferito che una valvola di lingua è stato efficace nel migliorare la comunicazione in 8 dei 10 pazienti dipendenti dal ventilatore croniche. In un paziente, una valvola di parola non poteva essere utilizzato perché un’adeguata ventilazione non era possibile con la cuffia sgonfia. In un secondo paziente, la valvola di lingua non è stata efficace a causa di una disfunzione laryngopharyngeal.

Il lavoro di Hoit e colleghi 46, 48 -51 e Prigent e colleghi 52 -54 ha informato clinici su tecniche per facilitare discorso senza l’uso di una valvola di parlare. Essi hanno dimostrato che semplici manipolazioni sul ventilatore permettono al paziente di parlare sia durante l’inspirazione e di espirazione fasi. Inoltre, la mancanza di una valvola di lingua può aumentare la sicurezza dovrebbe vie aeree superiori ostruirsi.

Se il bracciale viene sgonfiato, il gas può fuoriuscire attraverso le vie aeree superiori durante la fase inspiratoria (Fig. 19). Questa perdita si traduce in capacità di parlare durante la fase di inspirazione. E ‘stato dimostrato che aumentando la regolazione sul ventilatore aumenta di lingua tasso (sillabe / min) tempo di inspirazione. 46, 53, 54 Se l’impostazione PEEP sul ventilatore è zero, la maggior parte dei gas esce espirata attraverso il circuito di ventilazione piuttosto che le vie aeree superiori. In questa situazione, c’è poca capacità di parlare durante la fase espiratoria. Se PEEP è impostato sul ventilatore, allora il flusso espiratorio è più probabile che si verifichi attraverso le vie aeree superiori, che aumenta il tasso di parlare.

L’uso di un tempo più lungo e più alto inspiratorio PEEP sono additivi nella loro capacità di migliorare il tasso di parlare. 46 pressione tracheale (importante per discorso) è simile con l’uso della PEEP e l’uso di una valvola di parlare. Prolungando il tempo di inspirazione e con PEEP, i pazienti ventilati meccanicamente con una tracheostomia può essere in grado di utilizzare il 60-80% del ciclo di respirazione per parlare. Alcuni pazienti sono in grado di parlare per tutto il ciclo ventilatorio senza pause per la respirazione. Questo è diverso da soggetti normali senza una cannula tracheostomica, che parlano solo durante la fase di espirazione.

Il ventilatore è normalmente fluire-pedalato durante la ventilazione a pressione di supporto. In presenza di una perdita attraverso le vie aeree superiori, il ventilatore può riuscire a ciclo appropriato e quindi, a fase inspiratoria prolungata. Anche se questo sarebbe normalmente considerato indesiderabile, potrebbe facilitare il discorso. Prigent et al 54 ha riferito che il sostegno pressione con PEEP e il bracciale sgonfiato ha comportato un aumento del tempo inspiratorio durante il discorso, e questo miglioramento della durata discorso sia durante l’inspirazione e espirazione fasi. Ciò si è verificato con un effetto minimo sui parametri di scambio del gas.

Sommario

cannule per tracheostomia sono disponibili in una varietà di formati e stili. E ‘importante per RT, medici, logopedisti, infermieri e altri si occupano di pazienti con una cannula tracheostomica per capire queste differenze e selezionare un tubo che si inserisce in modo appropriato al paziente. La capacità di parlare è un aspetto importante della qualità della vita dei pazienti con tracheostomia. Una varietà di tecniche per raggiungere questo obiettivo sono disponibili per i pazienti respiratori o ventilati meccanicamente o spontaneamente.

Le note

  • Corrispondenza: Dean Hess PhD RRT FAARC, Respiratory Care, Ellison 401, Massachusetts General Hospital, Boston, MA 02114. E-mail: dhesspartners.org.

Drs Hess e Altobelli sono co-primi autori.

Dr Hess svela i rapporti con Philips Respironics, Pari, Covidien, Maquet, Merck e Bayer. La signora Altobelli non ha rapporti di rivelare.

  • Copyright © 2014 da Dedalo Enterprises

Riferimenti

  1. Hess DR

. cannula tracheostomica ed elettrodomestici affini. Respir Cura 2005; 50 (4) 497 – 510.

  1. Hess DR

. Facilitare discorso nel paziente con una tracheostomia. Respir Cura 2005; 50 (4) 519 – 525.

  1. Mallick A.
  2. Bodenham A.
  3. Elliot S.
  4. Oram J

. Un’indagine della lunghezza della cannula tracheostomica standard in pazienti di terapia intensiva. Anestesia 2008; 63 (3): 302-306.

  1. AC Bianco.
  2. Kher S.
  3. O’Connor HH

. Quando cambiare una cannula tracheostomica. Respir Cura 2010; 55 (8): 1069-1075.

  1. Rumbak MJ.
  2. Walsh FW.
  3. Anderson WM.
  4. Rolfe MW.
  5. Solomon DA

. Significativa tracheale ostruzione provocando insufficienza di svezzare in pazienti che necessitano di ventilazione meccanica prolungata: una complicazione dimenticato di ventilazione meccanica a lungo termine. Petto 1999; 115 (4): 1092-1095.

  1. Tibballs J.
  2. Robertson C.
  3. muro R

. Tracheale ulcerazioni e ostruzione associati con cannula tracheostomica Bivona flessibili. Anaesth Intensive Care 2006; 34 (4) 495 – 497.

  1. Schmidt U.
  2. Hess D.
  3. KWO J.
  4. Lagambina S.
  5. Gettings E.
  6. Khandwala F.
  7. et al

. Tracheostomia tubo malposizionamento in pazienti ricoverati in un reparto di terapia respiratoria acuta a seguito di ventilazione prolungata. Petto 2008; 134 (2): 288-294.

  1. Burns SM.
  2. Spilman S.
  3. Wilmoth D.
  4. Carpender R.
  5. Turrentine B.
  6. Wiley B.
  7. Marshall M.
  8. Marten S.
  9. Burns JE.
  10. Truwit JD

. Sono frequenti cambi cannula interna necessaria? Uno studio pilota. Heart Lung 1998; 27 (1): 58 – 62.

  1. Cowan T.
  2. Op’t Holt TB.
  3. Gegenheimer C.
  4. Izenberg S.
  5. Kulkarni P

. Effetto della rimozione cannula interna sul lavoro di respiro imposto dalla cannula tracheostomica: uno studio panchina. Respir Cura 2001; 46 (5) 460 – 465.

  1. Siddharth P.
  2. Mazzarella L

. Granuloma associato con cannula tracheostomica fenestrate. Am J Surg 1985; 150 (2): 279-280.

  1. Hussey JD.
  2. Bishop MJ

. Pressioni a circolare gas attraverso le vie aeree nativo in presenza di un fenestrato vs una cannula tracheostomica nonfenestrated. Petto 1996; 110 (2) 494 – 497.

  1. Carter A.
  2. Fletcher SJ.
  3. Tuffin R

. L’effetto del posizionamento del tubo interno sulla resistenza e lavoro respiratorio attraverso cannula tracheostomica: un banco di prova. Anestesia 2013; 68 (3) 276 – 282.

  1. Muscedere J.
  2. Rewa O.
  3. McKechnie K.
  4. Jiang X.
  5. Laporta D.
  6. Heyland DK

. drenaggio subglottica secrezione per la prevenzione della polmonite associata a ventilazione: una revisione sistematica ed una meta-analisi. Crit Care Med 2011; 39 (8): 1985-1991.

  1. Amathieu R.
  2. Sauvat S.
  3. Reynaud P.
  4. Slavov V.
  5. Luis D.
  6. Dinca A.
  7. et al

. Influenza della pressione del bracciale sul riflesso della deglutizione in pazienti di terapia intensiva tracheostomizzati. Br J Anaesth 2012; 109 (4): 578-583.

  1. McCracken J.
  2. Leasa D

. tubi Trach progettati per massimizzare la sicurezza può aumentare il rischio per i pazienti ventilati. Crit Care 2010; 14 (6): 1008.

  1. Barba B.
  2. Monaco MJ

. Tracheostomia sospensione: impatto della selezione tubo sulla resistenza durante occlusione del tubo. Respir Cura 1993; 38 (3) 267 – 270.

  1. Hernandez G.
  2. Pedrosa A.
  3. Ortiz R.
  4. Cruz Accuaroni Mdel M.
  5. Cuena R.
  6. Vaquero Collado C.
  7. et al

. Gli effetti di diametro crescente delle vie aeree efficace lo svezzamento dalla ventilazione meccanica in pazienti tracheostomizzati: un trial randomizzato controllato. Intensive Care Med 2013; 39 (6): 1063-1070.

  1. Brown JM.
  2. Bianco MC

. La conversione da catetere di aspirazione a filo guida per il cambiamento difficile cannula tracheostomica. Anaesth Intensive Care 2004; 32 (6): 842.

  1. Fisher DF.
  2. Kondili D.
  3. Williams J.
  4. Hess DR.
  5. Bittner EA.
  6. Schmidt UH

. cambio cannula tracheostomica prima del giorno 7 è associata con l’uso precedente di valvola di parlare e prima assunzione orale. Respir Cura 2013; 58 (2) 257 – 263.

  1. Tabaee A.
  2. Lando T.
  3. Rickert S.
  4. Stewart MG.
  5. Kuhel WI

. modelli di pratica, di sicurezza, e le motivazioni per le modifiche cannula tracheostomica: un sondaggio di programmi di formazione otorinolaringoiatria. Laryngoscope 2007; 117 (4) 573 – 576.

  1. Yaremchuk K

. modifiche cannula tracheostomica regolare per prevenire la formazione di tessuto di granulazione. Laryngoscope 2003; 113 (1): 1-10.

  1. Axelsson S.
  2. Johansson UB.
  3. Lysdahl M.
  4. Schedin U.
  5. et al

. uso clinico e l’usura del materiale di cannula tracheostomica polimerici. Laryngoscope 2007; 117 (9): 1552-1559.

  1. Backman S.
  2. Johansson UB.
  3. Lysdahl M.
  4. Schedin U.
  5. et al

. usura Materiale di cannula tracheostomica polimerici: uno studio di sei mesi. Laryngoscope 2009; 119 (4): 657-664.

  1. Heffner JE

. La tecnica di svezzamento dalla tracheostomia. Criteri per lo svezzamento; misure concrete per evitare il fallimento. J Crit illn 1995; 10 (10): 729-733.

  1. Christopher KL

. Tracheostomia decannulazione. Respir Cura 2005; 50 (4) 538 – 541.

  1. O’Connor HH.
  2. CA bianco

. Tracheostomia decannulazione. Respir Cura 2010; 55 (8): 1076-1081.

  1. Stelfox HT.
  2. Crimi C.
  3. Berra L.
  4. Noto A.
  5. Schmidt U.
  6. Bigatello LM.
  7. Hess D

. Determinanti della tracheostomia decannulazione: un sondaggio internazionale. Crit Care 2008; 12 (1): R26.

  1. Stelfox HT.
  2. Hess DR.
  3. Schmidt UH

. Un sondaggio del Nord America di terapista respiratorio e pratiche tracheostomia decannulazione medico. Respir Cura 2009; 54 (12): 1658-1664.

  1. O’Connor HH.
  2. Kirby KJ.
  3. Terrin N.
  4. Hill NS.
  5. CA bianco

. Decannulazione seguente tracheostomia per ventilazione meccanica prolungata. J Intensive Care Med 2009; 24 (3) 187 – 194 nazioni.

  1. AC Bianco.
  2. Purcell E.
  3. Urquhart MB.
  4. Joseph B.
  5. O’Connor HH

. decannulazione accidentale dopo il posizionamento di un tubo di tracheotomia. Respir Cura 2012; 57 (12): 2019-2025.

  1. Tobin AE.
  2. Santamaria JD

. Un gruppo di verifica tracheostomia intensivist guidato è associata a più breve tempo decannulazione e durata del soggiorno: uno studio di coorte prospettico. Crit Care 2008; 12 (2): R48.

  1. LeBlanc J.
  2. Shultz JR.
  3. Seresova A.
  4. de Guise E.
  5. Lamoureux J.
  6. Fong N.
  7. et al

. Outcome in pazienti tracheostomizzati con grave trauma cranico in seguito all’attuazione di un team multidisciplinare specializzato tracheostomia. J testa Trauma Rehabil 2010; 25 (5): 362-365.

  1. de Mestral C.
  2. Iqbal S.
  3. Fong N.
  4. LeBlanc J.
  5. Fata P.
  6. Razek T.
  7. Khwaja K

. Impatto di un team multidisciplinare specializzato tracheostomia sulla cura tracheostomia nei pazienti critici. Can J Surg 2011; 54 (3) 167 – 172.

  1. Velocità L.
  2. Harding KE

. squadre tracheostomia riducono il tempo totale di tracheostomia e aumentare l’uso della valvola a parlare: una revisione sistematica ed una meta-analisi. J Crit Care 2013; 28 (2): 216.e1 – 216.e10.

  1. Martinez GH.
  2. Fernandez R.
  3. Casado MS.
  4. Cuena R.
  5. Lopez-Reina P.
  6. Zamora S.
  7. Luzon E

. cannula tracheostomica in atto a intensiva scarico unità di terapia è associata ad un aumento della mortalità reparto. Respir Cura 2009; 54 (12): 1644-1652.

  1. Fernandez R.
  2. Bacelar N.
  3. Hernandez G.
  4. Tubau I.
  5. Baigorri F.
  6. Gili G.
  7. artigas A

. la mortalità Ward in pazienti dimessi dalla terapia intensiva con tracheostomia può dipendere la vulnerabilità del paziente. Intensive Care Med 2008; 34 (10): 1878-1882.

  1. Fernandez R.
  2. Tizon AI.
  3. Gonzalez J.
  4. Monedero P.
  5. Garcia-Sanchez M.
  6. de-la-Torre MV.
  7. et al

. Intensive scarico unità di terapia al reparto con una cannula tracheostomica come fattore di rischio per la mortalità: uno studio prospettico, multicentrico analisi propensione. Crit Care Med 2011; 39 (10): 2240-2245.

  1. Schmidt U.
  2. Hess D.
  3. Bittner E

. Per decannulate o meno decannulate: una combinazione di preparazione per il pavimento e il pavimento prontezza? Crit Care Med 2011; 39 (10): 2360-2361.

  1. Johnson DC.
  2. Campbell SL.
  3. Rabkin JD

. Tracheostomia tubo manometria: valutazione delle valvole di parlare, tappatura e la necessità di ridimensionamento. Clin Respir J 2009; 3 (1): 8 – 14.

  1. Selleng S.
  2. Antal M.
  3. Hansen T.
  4. Meissner K.
  5. Usichenko TI

. Pneumotorace e arresto cardiaco causato dalla valvola scambiato come scambiatore di umidità parlando: un rapporto sull’accaduto. Br J Anaesth 2013; 111 (2): 297-298.

  1. Prigent H.
  2. Orlikowski D.
  3. MB Blumen.
  4. Leroux K.
  5. Legrand L.
  6. Lejaille M.
  7. et al

. Caratteristiche delle valvole tracheostomia fonazione. Eur Respir J 2006; 27 (5) 992 – 996.

  1. Prigent H.
  2. Lejaille M.
  3. Terzi N.
  4. Annane D.
  5. Figere M.
  6. Orlikowski D.
  7. Lofaso F

. Effetto di una valvola che parla tracheostomia sull’interazione respirazione-deglutizione. Intensive Care Med 2012; 38 (1): 85 – 90.

  1. Shikani AH.
  2. Dietrich-Burns K

. Il confronto dei parametri vocali e l’olfatto che utilizzano diverse valvole tracheotomia parlare. Forum Int Allergy Rhinol 2012; 2 (4): 348-353.

  1. Lichtman SW.
  2. Birnbaum IL.
  3. Sanfilippo MR.
  4. Pellicone JT.
  5. Damon WJ.
  6. re ML

. Effetto di una tracheostomia valvola secrezioni, l’ossigenazione arteriosa, e l’olfatto parlando: una valutazione quantitativa. J Discorso Ascoltate Res 1995; 38 (3) 549 – 555.

  1. Kunduk M.
  2. Appel K.
  3. Tunc M.
  4. Alanoglu Z.
  5. Alkis N.
  6. Dursun G.
  7. Ozgursoy OB

. Rapporto preliminare di laringe fonazione durante la ventilazione meccanica tramite una nuova cannula tracheostomica ammanettato. Respir Cura 2010; 55 (12): 1661-1670.

  1. Hoit JD.
  2. Banzett RB.
  3. Lohmeier HL.
  4. Hixon TJ.
  5. Brown R

. aggiustamenti ventilatore clinici che migliorano il discorso. Petto 2003; 124 (4): 1512-1521.

  1. Passy V.
  2. Baydur A.
  3. Prentice W.
  4. Darnell-Neal R

. Passy-Muir tracheostomia valvola parlando a pazienti dipendenti dal ventilatore. Laryngoscope 1993; 103 (6) 653 – 658.

  1. Manzano JL.
  2. Lubillo S.
  3. Henríquez D.
  4. Martín JC.
  5. Pérez MC.
  6. Wilson DJ

. La comunicazione verbale dei pazienti dipendenti dal ventilatore. Crit Care Med 1993; 21 (4): 512-517.

  1. Hoit JD.
  2. Lohmeier HL

. Influenza di parlare continuo sulla ventilazione. J Discorso Lang Ascoltate Res 2000; 43 (5): 1240-1251.

  1. Hoit JD.
  2. Shea SA.
  3. Banzett RB

. produzione vocale durante la ventilazione meccanica nei soggetti tracheostomizzati. J Discorso Ascoltate Res 1994; 37 (1): 53 – 63.

  1. Shea SA.
  2. Hoit JD.
  3. Banzett RB

. La concorrenza tra lo scambio di gas e la produzione di discorso nei soggetti ventilati. Biol Psychol 1998; 49 (1-2): 9-27.

  1. Garguilo M.
  2. Leroux K.
  3. Lejaille M.
  4. Pascal S.
  5. Orlikowski D.
  6. Lofaso F.
  7. Prigent H

. pressione positiva di fine espirazione controllata dal paziente con malattia neuromuscolare: ripercussioni sulla parola in pazienti con tracheostomia e il supporto di ventilazione meccanica. Petto 2013; 143 (5): 1243-1251.

  1. Prigent H.
  2. Garguilo M.
  3. Pascal S.
  4. Pouplin S.
  5. Bouteille J.
  6. Lejaille M.
  7. et al

. effetti vocali di una valvola di parlare contro PEEP esterna nei pazienti neuromuscolari ventilatore-dipendenti tracheostomizzati. Intensive Care Med 2010; 36 (10): 1681-1687.

  1. Prigent H.
  2. Samuel C.
  3. Louis B.
  4. Abinun MF.
  5. Zerah-Lancner F.
  6. Lejaille M.
  7. et al

. Effetti comparativi delle due modalità di ventilazione sul discorso in pazienti tracheostomizzati con malattie neuromuscolari. Am J Respir Crit Care Med 2003; 167 (2) 114 – 119.

Napolitano:

Dean, una controversia presso la nostra istituzione tra le [otorinolaringoiatria] chirurghi ORL ed i chirurghi generali che anche mettere trachs è, nel momento in cui un paziente è pronto ad andare in un tubo non cuffiato, se si debba usare un Jackson in acciaio inossidabile o un uncuffed qualunque altra cosa. Abbiamo Shileys presso il nostro istituto, in modo che comunemente utilizziamo un Shiley uncuffed. I nostri chirurghi ORL comunemente propongono che i tubi in acciaio inossidabile di Jackson sono i migliori a ridurre tessuto di granulazione e la reazione nelle vie aeree. La difficoltà che abbiamo è se quel paziente, ad un certo punto, richiede alcun tipo di pressione positiva o un po ‘di assistenza borsa, dove l’adattatore alla cannula tracheostomica è problematico.

Hess:

Corretta. Si finisce con tutti i tipi di adattatori jerry-truccate al posto letto. Ho avuto un vetrino su tubi metallici Trach che ho tirato fuori perché ho pensato che nessuno li usa più. Sono disponibili in commercio?

Napolitano:

Sono ancora disponibili. Sono tubi tracheostomia riutilizzabili, e che in realtà risalgono al OR [sala operatoria] e vengono sterilizzati per il futuro uso aggiuntivo. Essi sono disponibili in una confezione in autoclave sterile.

Hess:

Abbiamo alcuni che sono stati riciclati più volte. Io proprio non sapevo siamo riusciti a ottenere nuovi. La nostra pratica è simile al tuo. Se andiamo ad una cannula tracheostomica non cuffiato, usiamo un Shiley o un Portex uncuffed con il connettore standard 15-mm. Se siamo preoccupati che il paziente potrebbe essere necessario tornare sul ventilatore, consideriamo un bracciale stretto-di-albero.

Napolitano:

Un’altra sfida che abbiamo è i nostri pazienti tracheale stomia. Quei pazienti che non sono ventilati sono bene in quanto hanno una grande stomia tracheale, ma quando hanno bisogno di ventilazione meccanica, trovare la dimensione adeguata tracheostomia, la posizione e il pallone corretto che non richiede troppa pressione per mantenerlo entro le vie respiratorie. Eventuali suggerimenti e trucchi per quanto riguarda i tubi per tracheostomia ottimali per i pazienti con una stomia tracheostomia cronica?

Hess:

In generale, quello che abbiamo fatto è quello di utilizzare un formato 6 Shiley o qualcosa di simile. Di solito, occorrono un tubo più piccolo, e oltre a questo, non credo che abbiamo fatto qualcosa di straordinario.

Durbin:

Un problema con questo approccio è la lunghezza del bracciale e il fatto che lo stoma permanente è generalmente più vicino alla carena di un tipico stomia tracheostomia temporanea. Anche con un tubo più piccolo, hai una lunga bracciale in stoma, che può essere o nel bronco dopo il posizionamento. C’è un ETT [tubo endotracheale] chiamato un tubo di MLT [tracheale microlaryngeal], che ha una molto breve bracciale. Questi tubi inoltre sono disponibili in varie dimensioni, tra cui diametri molto piccoli, ma sono la stessa lunghezza tradizionale ETT. È possibile tagliare e accorciare la lunghezza di un tubo MLT per sfruttare il bracciale più breve. Un altro tubo che può essere utilizzato in una stomia è il tubo di filo avvolto o blindato. Questi hanno un polsino leggermente più corta, sono molto flessibili, impossibile da piegare, ma non possono essere tagliati per accorciare loro. Un altro svantaggio è che includono anche un bracciale ad alta pressione, che non è auspicabile per uso a lungo termine.

Hess:

Quindi, stai dicendo è possibile utilizzare uno dei tubi Bivona flange regolabili, per esempio.

Durbin:

Io non ho usato i tubi per tracheostomia in stomi permanenti. Ho usato i ETTs tradizionali perché sono flessibili, conformi all’anatomia tracheale, e hanno polsini brevi, almeno nei due che ho citato. Sono più familiarità con le loro dimensioni gemelli, e ci sono una varietà di diverse dimensioni disponibili tra cui scegliere, senza ordinamento speciale. Il tubo corazzato, almeno da alcuni produttori, non hanno un bracciale della pressione più elevata; questo è uno svantaggio di usarlo.

Hess:

Ma stiamo parlando di solito a breve termine qui.

Related posts

Related posts